ECCO IL PRIMO LIBRO SULL’IDENTITÀ CULTURALE DELLE AZIENDE IN ITALIA

di Remo Bassetti

  Il successo di un’impresa, tradizionalmente, si considera fondato sulla costruzione della sua immagine esterna: un approccio che ha raggiunto la massima espressione nella valorizzazione del brand. La pura apparenza, tuttavia, sembra oggi i

letto, visto e commentato

18 gennaio 2018

Quando il dipendente non comprende (o non condivide) la cultura e l’organizzazione della sua impresa.

A MARGINE DI UN’INDAGINE DELL’HARVARD BUSINESS REVIEW. UNA PROPOSTA D’AZIONE.   Siete certi che i vostri dipendenti e gli stretti collaboratori comprendano e condividano la cultura che guida la vostra azienda? Per noi di Anima Corporation, che abbiamo coniato il concetto di identità culturale come importante fattore di successo dell’azienda, è un piacere che l’Harvard […]

identità degli studi professionali

17 gennaio 2018

Il consulente degli studi professionali? È un software

  E’ uno strano mercato quello della comunicazione per gli studi professionali. Un mercato ancora incerto, claudicante, giovane ma sicuramente rispondente a un bisogno emergente e in via di espansione. Ma che per il momento vede schierati, dal lato dell’offerta, dei software anziché esseri umani.

fatevi guidare

23 novembre 2017

L’arte di risolvere modificando il problema

“Abbiamo un problema? Risolviamolo!” è un buon approccio decisionistico per chi esercita un’azienda o dirige uno studio professionale. Peccato che non sempre venga preceduto da un’impostazione come: “Abbiamo un problema. Ma siamo sicuri di sapere esattamente quale?”.

brand journalism

19 ottobre 2017

Il marketing degli ordini professionali è in grave ritardo (però i notai francesi fanno brand journalism!)

    Se vi fate un giro tra i magazine in una buona edicola francese, a un certo punto vi imbattete in “Conseils de notaires”, un trimestrale edito dai notai transalpini che è arrivato al numero 465 (in verità con un criterio di numerazione non tanto trasparente). Non viene distribuito gratuitamente ma costa sette euro […]

brand journalism

9 ottobre 2017

Comunicazione intempestiva, quando le aziende si fanno del male

Le gaffe pubblicitarie più note sono quelle che offendono una sensibilità di genere o di etnia. Solo pochi giorni fa Dove ha ritirato, scusandone, la campagna di un sapone che riusciva a “sbiancare” una ragazza di colore. Nella scorsa primavera altrettanto è capitato alla Pepsi per un spot in cui Kendall Jenner, durante un corteo […]

buzz marketing / megafono del web

8 settembre 2017

Perchè non giova ai quotidiani imparentarsi con Facebook

Questa volta voglio parlare di una cosa particolarmente teorica. Se però avrete la pazienza di leggere vi renderete conto di come quel tipo di teoria condizioni la pratica della comunicazione.   Tu organizza la festa che io ci metto la casa. Può funzionare anche tra Facebook e i quotidiani? Zuckenberg si è convertito alla tesi […]

fatevi guidare

2 agosto 2017

L’identità di un’azienda? Dipende…dai dipendenti

Quando si parla di identità aziendale ci si concentra soprattutto sull’organizzazione, le caratteristiche produttive e l’immaginario: tra le grandi imprese l’identità viene spesso fatta completamente coincidere (ed è un errore concettuale) con la brand identity. Si tende invece a trascurare la condivisione di questa identità con i dipendenti. E questo non è solo un errore […]

buzz marketing / megafono del web

27 giugno 2017

Quando i like di facebook non servono a nulla (e quando sì)

  Nessuno si è salvato dalla febbre dei like su Facebook in questi anni. Persino il Dipartimento di Stato Americano ha devoluto, tra il 2011 e il 2013, 630.000 dollari a una campagna per acquisire follower! (fosse emersa una cosa del genere in Italia si sarebbe rischiata una crisi di governo). Un po’ per la […]

brand journalism

17 maggio 2017

Ecco come vola il Brand Journalism. Quando la carta è meglio del digitale

Le migliori riviste di viaggio? Non le trovate in edicola, probabilmente, ma sugli aerei. Nel momento in cui si pronostica la triste fine editoriale della carta stampata, 150 compagnie aeree producono un eccellente esempio di brand journalism, mettendo a disposizione dei passeggeri altrettante riviste da sfogliare (anzi, da leggere) durante il volo. Che dalla tasca […]

identità degli studi professionali

4 maggio 2017

Facebook e professioni: la chiave giusta

Cosa penserebbe il cliente di un principe del foro se ne intercettasse le foto su Facebook mentre salta sulle liane in costume adamitico? E quello del chirurgo che lo vede vestito da Arlecchino? Sino a poco tempo fa la sintesi del rapporto tra professionisti e social era : cautela quando esponete la vostra vita privata. […]

fatevi guidare

27 aprile 2017

Anima in Corporation in cattedra

  Il giorno 20 aprile si è svolto, organizzato a Torino dall’Agiconsul, un interessantissimo convegno I professionisti e Internet: opportunità e inside. Le associazioni professionali, forse prima degli ordini, stanno provando ad affrontare il tema della comunicazione senza troppe inibizioni.   L’11 Maggio alla SAA- School of Management ripeterò, ma anche approfondirò, l’argomento che in […]

sulla pubblicità

12 aprile 2017

Quella pubblicità cosi odiosa su internet

Le inserzioni pubblicitarie prendono sempre più decisamente la strada del web: gli investimenti hanno raggiunto il 34% di quelle complessivi. Possono esserne lieti i siti che la ospitano e soprattutto le piattaforme che ve la veicolano. Ma possono essere ad oggi soddisfatte anche le aziende? Quando si dice pubblicità sul web si entra in un […]

fatevi guidare

15 marzo 2017

Nel food impazza la specializzazione: impazzirà?

Il settore alimentare obbedisce attualmente a un imperativo categorico: specializzarsi. Nella produzione, a scapito dei brand multiofferta, le preferenze dei consumatori si orientano verso le aziende che si impegnano in una tipologia di prodotti, o si mantengono quanto meno nel solco di un’ortodossa brand extension (si può concedere al produttore di pasta di mettere in […]

identità degli studi professionali

7 marzo 2017

News per avvocati e commercialisti: lasciate perdere le news

  Uno dei più diffusi errori concettuali sui siti web dei professionisti, particolarmente nell’area giuridica, è la trasposizione passiva delle cosiddette “news” provenienti da una fonte esterna. Che il professionista debba tenersi aggiornato è più che sacrosanto, è vitale. La questione qui è diversa: se sia in qualche modo qualificante, agli occhi del cliente, trovare […]

fatevi guidare

23 febbraio 2017

Tassisti: e se c’entrassero il marketing e la comunicazione?

Mentre si va placando la protesta dei tassisti (sino all’inevitabile prossima puntata), vorrei considerare la questione da un punto di vista insolito, quello del marketing e della comunicazione, oltre che dell’identità culturale. Mi pare che ne possano trarre lezione per analogia molte imprese e diverse professioni. Tra l’altro, non troppo tempo fa, ebbi occasione di […]
Design & software by Indici Opponibili